domenica, Febbraio 28, 2021

Scuola professionale di Falegnameria

I ragazzi che finiscono la scuola elementare a Munkamba devono, se ne hanno la possibilità, proseguire gli studi secondari proprio a Munkamba, dove il numero è molto limitato oppure emigrare nelle città, ma le condizioni non sono affatto semplici per loro.

Quasi tutte le famiglie di Munkamba vivono solo di prodotti di agricoltura; e tutto ciò che producono serve unicamente per il sostentamento della famiglia. Raramente, riescono a vendere una piccola parte dei loro prodotti per ottenere del denaro per altre necessità, e questo rende quasi impossibile pensare di mandare un figlio a studiare in altre città.

La maggior parte dei ragazzi che finiscono la scuola elementare si dedica al lavoro dei campi come i loro genitori, senza una valida prospettiva di migliorare la propria condizione di vita.

VMI ha progettato di cominciare a variare il modo di vivere di questa popolazione offrendo la possibilità di apprendimento di mestieri. Come primo mestiere si è pensato a quello della falegnameria. Questa scelta è stata possibile grazie alla determinazione di una benefattrice del Piemonte che ha voluto, in memoria del marito defunto, far insegnare il mestiere del marito che era appunto un esperto falegname.

  • La Signora ha costruito la struttura che ospita la scuola di falegnameria con un capannone e delle classi;
  • CNA impresa sensibile, ha dotato invece la scuola di un generatore elettrico ibrido: gasolio e olio vegetale, con materiale didattico;
  • VMI con altri benefattori ha dotato la scuola dei macchinari necessari.

Alla fine del prossimo anno scolastico avremo i primi falegnami formati nella missione di Munkamba.

Ora tocca a VMI organizzare il lavoro almeno per alcuni di loro. L’idea è quella di creare una cooperativa, per poi produrre mobili per clienti locali e delle città vicine.